Sei in: Home > Corsi di insegnamento > Medicina di laboratorio
 
 

Medicina di laboratorio

 

Laboratory Medicine

 

Anno accademico 2017/2018

Codice attività didattica
MSL0101
Docenti
Corso di studio
Medicina e Chirurgia San Luigi Gonzaga
Anno
5° anno
Tipologia
Obbligatorio
Crediti/Valenza
7
SSD attività didattica
BIO/12 - biochimica clinica e biologia molecolare clinica
INF/01 - informatica
MED/01 - statistica medica
MED/05 - patologia clinica
MED/07 - microbiologia e microbiologia clinica
Erogazione
Tradizionale
Lingua
Italiano
Frequenza
Obbligatoria
Tipologia esame
Scritto ed orale
Prerequisiti
Si consiglia di aver dato l'esame di Biochimica generale e speciale, Microbiologia, Patologia generale
 
 

Obiettivi formativi

  • Italiano
  • English

Lo studente deve essere in grado di valutare criticamente sia il valore delle metodologie pertinenti alla Medicina di Laboratorio, sia il significato dei dati da essa ottenibili relativi alle condizioni patologiche dell’Uomo, di approfondire le conoscenze biochimiche su una singola patologia o impostare un lavoro di ricerca, valutare le circostanze analitiche e biologiche che possono indurre ad un’errata interpretazione dei risultati, metterli in relazione alle diverse situazioni fisiopatologiche onde arrivare ad una decisione medica.

Patologia clinica: acquisizione di conoscenze teoriche, scientifiche e professionali nel campo della patologia diagnostica clinica (analisi e medicina di laboratorio) e della medicina trasfusionale

Biochimica clinica: gli studenti dovranno saper richiedere ed interpretare i comuni dati di laboratorio e, all’occasione, essere in grado di approfondire le conoscenze biochimiche su una singola patologia o impostare un lavoro di ricerca.

Microbiologia clinica:

gli studenti dovranno

-     apprendere le informazioni necessarie per saper richiedere ed interpretare i principali esami diagnostici,

-     orientarsi nell’ambito delle patologie causate da microorganismi diversi per sistemi, apparati ed organi,

-     acquisire alcuni elementi essenziali di epidemiologia per poter attuare un approccio razionale alla diagnosi ed alla terapia delle infezioni.

 

Obiettivi della didattica interattiva

Frequenza a gruppi presso servizi diagnostici di laboratorio convenzionati al fine di conoscere le problematiche della sicurezza e dell’organizzazione di un laboratorio diagnostico, apprendere il funzionamento delle apparecchiature ed eseguire alcune metodiche per meglio comprendere il dato analitico ed interpretare le informazioni ottenute.

 

Programma

  • Italiano
  • English

PATOLOGIA CLINICA 

  • Elettroliti e bilancio acido base 
  • Calcio, magnesio, fosforo  
  • Parametri di funzione renale   
  • Esame delle urine, proteinuria, aspetti sedimentologici e grandi sindromi patologico-cliniche di interesse nefrologico
  • Principali indicatori bioumorali del rischio cardiovascolare  
  • Emocromo e disordini correlati  
  • Approccio laboratoristico ai disordini della coagulazione
  • Raccolta del sangue, valutazioni pretrasfusionali, terapia trasfusionale e sue complicazioni. L’emolisi immunomediata. Cenni di terapia con componenti plasmatici e cellule staminali. Trattamenti aferetici.
  • Principi di diagnostica immunologica
  • Proteine della fase acuta, Determinazione delle plasma proteine
  • Test di autoimmunità
  • Applicazioni patologico-cliniche dei dispositivi MEMS (Micro Electro-mechanical Systems) e nuove tecnologie ad alta processività per l’ analisi genomica  (next generation sequencing, microarray) e proteomica (shotgun proteomics

a)   in patologia molecolare

b)  nelle patologie immuno-mediate

c)    nelle malattie rare

 

BIOCHIMICA CLINICA

Per gestire al meglio questo compito gli studenti devono avere una solida formazione di Biochimica generale e speciale e devono imparare a raccogliere l’informazione biochimica specifica per ogni obiettivo estraendola dall’enorme quantità di dati della Rete.

I passi di questa procedura sono:

  1. La definizione  dell’obiettivo  (ad es nome della malattia nel Disease Dictionary etc)
  2. Identificazione delle parole chiave  migliori da usare per la ricerca
  3. Uso di diversi motori di ricerca e database  (strumenti diversi possono dare risultati molto diversi anche sullo stesso insieme di dati)
  4. Validazione dei dati trovati sulla base della loro coerenza con un modello robusto di organismo vivente. Le caratteristiche più rilevanti di un organismo vivente da tenere sempre presenti sono:
    1. Il continuo bisogno di produzione di energia (ATP) da cui dipende la necessita’ di una fornitura continua di ossigeno e nutrienti
    2. Il ruolo della asimmetria cellulare (Na+, K+, Ca++, Cl-, H+, proteine etc) che dipende dalla presenza di un trasporto attivo ATP-dipendente.
    3. Il ruolo dei segnali (ormoni, citochine, fattori di crescita etc) in salute e nella malattia
  5. L’identificazione dei migliori test di laboratorio (marcatori o predittivi di malattia) usando un modello ampio e complesso del paziente come un tutto unico (Esami di sangue standard, Urine, Ormoni tiroidei, Ormoni Steroidei, Vitamina K, Fattori di rischio trombotico,  etc.)

La valutazione degli studenti verrà fatta con la discussione di una pagina Web (stile Wikipedia) precedentemente pubblicata sull’argomento scelto con l’obiettivo di fornire nuove e originali ipotesi sulle basi molecolari (biochimiche) di sintomi o malattie. La nuova pagina non deve sostituire o duplicare informazioni pre-esistenti sull’argomento ma creare nuove connessioni tra i dati esistenti

Il sito di riferimento dove si trovano tutte le informazioni pertinenti al Corso e dove devono essere pubblicate le pagine Web e’ il Flipper e la Nuvola (http://flipper.diff.org/). La lingua del sito è l’inglese.

 

MICROBIOLOGIA CLINICA

  • Elementi di diagnostica con particolare riguardo al prelievo, alla conservazione e al trasporto dei materiali biologici ed alla interpretazione degli esami di laboratorio.
  • Infezioni del sistema nervoso centrale con particolare riguardo alle indagini microbiologiche su liquor.
  • Infezioni delle vie respiratorie con particolare riguardo alla diagnostica microbiologica.
  • Infezioni dell’apparato gastroenterico comprese le tossinfezioni e le intossicazioni alimentari di origine microbica.
  • Infezioni delle vie urinarie con particolare riguardo al problema dell’urocoltura e alla sua interpretazione.
  • Infezioni a trasmissione sessuale.
  • Infezioni del feto e del neonato.
    • Infezioni del sangue e dell’apparato cardiocircolatorio con particolare riguardo al problema dell’emocoltura.
    • Le epatiti
    • Infezione da HIV con particolare riguardo ai risvolti diagnostici ed    epidemiologici.
    • Patologia infettiva dell’ospite immunodepresso.
      • Cenni sulle infezioni della cute e degli annessi cutanei, del tessuto osseo ed articolare, dell’orecchio e dell’occhio.
      • Analisi di casi clinici in riferimento alla diagnosi microbiologica, interpretazione dei risultati e possibilità terapeutiche.

 

STATISTICA MEDICA

  1. Caratteristiche di un test diagnostico: Affidabilità, riproducibilità e Validità
  1.                                           i.    Sensibilità e Specificità
  2.                                          ii.    Valori predittivi
  3.                                         iii.    Rapporti di Verosimiglianza
  4.                                         iv.    Curva ROC
  5.                                          v.    Rapporti di verosimiglianza
  6.                                         vi.    Intervalli di Confidenza degli indicatori di validità
  7.                                        vii.    Confronto della validità tra differenti test diagnostici
  1. Metodi di somministrazione di test diagnostici
    1. Test in serie
    2. Test in parallelo
  2. Diagnosi precoce: I test di Screening
    1. Programma di screening
    2. Requisiti di un test di screening
    3. Screening e storia naturale della malattia

Valutazione di un programma di screening

 

Modalità di verifica dell'apprendimento

Esame scritto (domande a risposta multipla) e orale. Modulo di Statistica: 6 domande. Risposta univoca con breve commento a motivazione della risposta formulata. Tempo: 20 min. 5 punti per ogni risposta corretta. Nessuna prova orale. Moduli di Microbiologia Clinica, Biochimica Clinica e Patologia Clinica: Prova scritta: 10 quiz a risposta multipla per ogni per ogni modulo. Tempo globale: 30 min 1 punto per ogni risposta corretta. Prova orale (comunque obbligatoria): una sola domanda per ogni modulo del valore potenziale di +/-5 punti. Validità delle prove scritte: fino a un anno dalla data della prima sessione d’esame del Corso. Se l’esame orale non è superato o la votazione viene rifiutata decade la validità dell’esame scritto. Risultato finale: sommatoria ponderata secondo il numero di CFU dei 4 moduli. I docenti si riservano di non approvare il candidato nel caso di una gravissima lacuna di preparazione su di un tema la cui conoscenza sia stata ribadita, durante il corso, come critica per il superamento dell'esame.

 

Testi consigliati e bibliografia

-          Medicina di Laboratorio: La diagnosi di malattia nel laboratorio clinico. Michael Laposata; PICCIN

-          Medicina di Laboratorio: Logica  & Patologia Clinica. I. Antonozzi, E. Gulletta; PICCIN

-          Microbiologia clinica. Gli aspetti microbiologici delle malattie infettive. Molina Romanzi; UTET

-          Microbiologia clinica, Mims, Dockrell, Roitt, Wakelin, Zuckerman, EMSI ed., 2006

-          Argomenti di Statistica Medica: Altman D.G., Machin D., Bryant T.N. and Gardner M.J. ‘Statistica Medica. Intervalli di Confidenza nella ricerca biomedica’. Edizioni Minerva Medica. 2004, Torino.

- Diapositive presentate durante il corso scaricabili dal sito  Campusnet

 

Moduli didattici

Registrazione
  • Aperta
    Apertura registrazione
    01/09/2017 alle ore 00:00
     
    Ultimo aggiornamento: 20/07/2017 13:59
    Campusnet Unito
    Non cliccare qui!